Da lunedì primo febbraio il tanto atteso ritorno alle lezioni in presenza per gli studenti delle superiori.

attività di prevenzione alle fermate delle autocorriere

Da lunedì primo febbraio il tanto atteso ritorno alle lezioni in presenza per gli studenti delle superiori.
Una importante ripresa dell'attività didattica, con presenza (per ora) del 50% degli studenti in classe.
Uno dei nodi cruciali da risolvere è stata la questione trasporti. Fondamentale l'impegno della Regione ad aumentare i mezzi per potenziare le tratte extraurbane e i percorsi navetta. Accanto a questi provvedimenti, è emersa la necessità di monitorare la situazione alle fermate, con particolare attenzione agli snodi più importanti. Gradisca è certamente uno di questi, sia per la sua posizione baricentrica nella viabilità provinciale, sia per la presenza degli studenti dell'istituto Brignoli.

A seguito della riunione del tavolo di coordinamento sul trasporto pubblico locale del 27 gennaio 2021, l'amministrazione comunale di Gradisca, in accordo con la prefettura, ha organizzato un'attività di prevenzione allo scopo di evitare assembramenti e altri comportamenti pericolosi alle fermate delle autocorriere sul proprio territorio.

L'attività sarà svolta a partire da lunedì primo febbraio dal personale della Polizia locale, coadiuvato da volontari della squadra comunale di Protezione civile e dell'Associazione carabinieri. Nell'organizzazione del servizio si è tenuto conto degli orari di partenza/arrivo delle autocorriere dirette verso le varie sedi scolastiche e del contemporaneo ingresso e uscita degli studenti dell'istituto agrario, con presenza di volontari sia in viale Regina Elena, che ad altre fermate con rilevante presenza di studenti (viale Trieste e via Roma, nei pressi del Brignoli).

Desideriamo informare le famiglie e i ragazzi che questo servizio non vuole essere un'attività di sorveglianza nè di repressione, ma ha unicamente lo scopo di invitare gli studenti a rispettare le disposizioni anticontagio e in tal modo agevolare la ripresa dell'attività scolastica in sicurezza. L'approccio dei volontari sarà perciò improntato alla informazione e al dialogo.

Auguriamo agli studenti e a tutta la comunità scolastica la migliore ripresa possibile, in sicurezza.